centro IVI, gravidanza, ginecologia, fumo, daniela galliano, alcol, alimentazione, cuore, cardiologia, neonatologia, malattie croniche, obesità, nicotina, procreazione, riproduzione assistita
Uno studio cinese ha messo in luce i potenziali danni ai quali sono esposte le donne incinte

Gravidanza: fumo passivo e danni al cuore del nascituro. Il commento di IVI





Roma, 6 Maggio 2019

Studi scientifici di questo genere sono estremamente importanti, perché evidenziano quello che noi medici, soprattutto noi medici a contatto con coppie che cercano una gravidanza, ripetiamo sempre ai nostri pazienti: l’essere genitori responsabili è un percorso che parte da e con noi stessi. Abolire abitudini nocive della propria vita, come il fumo, ma anche l’abuso di alcol o una cattiva alimentazione è un esempio di questo concetto, perché si tratta non solo di abitudini dannose per la propria salute, ma di abitudini che possono recare danni molto gravi ai propri figli, addirittura già in grembo materno”.

La Dottoressa Daniela Galliano, Direttrice del Centro IVI di Roma, commenta con queste parole lo studio cinese “Parental smoking and the risk of congenital heart defects in offspring: An updated meta-analysis of observational studies1, che ha messo in luce i potenziali danni ai quali sono esposte le donne incinte se il loro compagno fuma. Dallo studio emerge infatti come il nascituro possa avere difetti cardiaci qualora il papà accenda una sigaretta accanto alla propria compagna durante la gravidanza.

Ad esempio – aggiunge la Dottoressa Galliano - la stessa obesità materna rappresenta un importante fattore di rischio per l'insorgenza di malattie croniche durante la vita dei propri bambini, soprattutto in adolescenza ed età adulta. Addirittura la programmazione fetale della funzione metabolica indotta dall'obesità può avere effetto intergenerazionale e potrebbe, quindi, tramandare l'obesità nella generazione successiva”.

In merito al fumo – conclude l’esperta - alle coppie che aspettano un bambino e anche a coloro che un bambino lo stanno cercando, è obbligatorio ripetere di abolire completamente il “fattore nicotina” dalla propria vita. Fumare può arrivare a far ritardare la gravidanza di 12 mesi e il tabagismo è annoverato come una delle cause di infertilità, sia per le donne che per gli uomini”.

1Fonte: https://journals.sagepub.com/doi/full/10.1177/2047487319831367

 

IVI-RMA Global

IVI nasce nel 1990 come la prima istituzione medica in Spagna completamente specializzata nella riproduzione umana. Da allora ha aiutato a nascere più di 160.000 bambini, grazie all'utilizzo delle più avanzate tecnologie di riproduzione assistita. All’inizio del 2017, IVI si è fusa con RMANJ, diventando così il più grande gruppo di riproduzione assistita del mondo. Attualmente conta più di 65 cliniche in tutto il mondo ed è leader nel campo della medicina riproduttiva.

https://ivitalia.it/ - http://www.rmanj.com/


Nella foto: Dott.ssa Daniela Galliano

src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js">



centro IVI, fumo, giornata mondiale, daniela galliano, OMS, tabagismo, infertilità, procreazione medicalmente assistita, menopausa, ginecologia Il 31 maggio è la Giornata Mondiale Senza Tabacco
IVI: fumare può ridurre il successo di un trattamento di fecondazione assistita
Leggi l'articolo
Centro IVI, festa della mamma, daniela galliano, procreazione medicalmente assistita, riproduzione, infertilità, gravidanza, maternità, ringiovanimento ovarico, genetica, cellule staminali, utero, Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) e voglia di mettere al mondo un figlio
12 Maggio Festa della Mamma: l'impegno di IVI per le donne che desiderano la maternità
Leggi l'articolo
ortopedia, SIOT, francesco falez, fumo, ossa, cardiovascolare, respirazione, traumatologia, oncologia, sistema muscolo scheletrico, nicotina, frattura, protesi, giornata mondiale senza tabacco Il 31 Maggio ricorre la Giornata Mondiale Senza Tabacco
Proteggi le tue ossa, smetti di fumare! L'appello degli ortopedici della SIOT
Leggi l'articolo
ictus cerebrale, neurologia, stroke, fumo, sigaretta, tabacco, alice italia onlus, nicoletta reale, malattie cardio-cerebrovascolari, tumore, cancro, malattie cardiovascolari, droga, alcol, ansia, cuore, disturbi del comportamento, ipertensione arteriosa, A.L.I.C.e. Italia Onlus punta il dito contro uno dei principali fattori di rischio
Fumi? Il rischio di essere colpito da ictus è 2 volte maggiore rispetto a chi non ha questo vizio
Leggi l'articolo






0 video correlati









   Lunedì 06 maggio 2019