pietro lanzafame, irccs, centro neurolesi bonino pulejo, placido bramanti, telemedicina, neurowave, olfattometro, risonanza magnetica tre tesla, ictus, riabilitazione, neurologia, cerebrolesioni, bioingegneria, neuropsicologia, ricerca, messina
Assistenza ai pazienti affetti da sclerosi multipla, Alzheimer, stroke direttamente al loro domicili

Messina, il servizio di telemedicina del Irccs Centro Neurolesi Bonino Pulejo




Messina, 19 Gennaio 2012

Il Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico nato nel 1992 da un Consorzio Universitario, frutto di un’intesa tra l’ateneo di Messina e la Fondazione Bonino Pulejo e originariamente denominato “Centro per lo Studio e il Trattamento dei Neurolesi Lungodegenti”.

L’istituto, già attivo nella riabilitazione altamente qualificata a livello nazionale, ha sviluppato il trattamento delle gravi cerebrolesioni acquisite. Tra i servizi offerti agli utenti, il Centro Neurolesi Bonino-Pulejo vanta la telemedicina dotata di un centro di ascolto e monitoraggio costituito da server, in grado di collegarsi con i set-top-box, i videotelefoni e gli elettromedicali messi a disposizione dei pazienti al loro domicilio per essere seguiti a distanza dai professionisti del centro.

Il nostro servizio di telemedicina si affianca alla comune routine ambulatoriale dell’istituto – spiega Pietro Lanzafame, Ingegnere responsabile scientifico bioingegneria e telemedicina Irccs Bonino Pulejo di Messina – andando ad assistere i pazienti affetti da sclerosi multipla, Alzheimer o stroke, direttamente a loro domicilio. L’idea è quella di affiancarsi al servizio assistenziale ambulatoriale, colmando quei gap in cui il paziente viene “abbandonato” a casa propria. Il sistema consente di monitorare alcuni parametri vitali, quali la pressione arteriosa, il tracciato elettrocardiografico, la frequenza cardiaca, e soprattutto accompagna il paziente in questi periodi attraverso counseling neurologico e psicologico”.

Calibrato in base alla tipologia del paziente, che può essere giovane o anziano, “il servizio – precisa Lanzafameviene gestito come un progetto assistenziale individuale, per cui in funzione della patologia saranno diversi i parametri monitorati e l’intervento sia di tipo neurologico che psicologico-assistenziale”.

Ma Lanzafame si occupa soprattutto di bioingegneria.

Il nostro gruppo di ricerca – aggiunge l’Ingegnere responsabile scientifico bioingegneria e telemedicina Irccs Bonino Pulejo di Messina - oltre ad assistere il paziente in telemedicina si occupa di sviluppare tecniche e dispositivi terapeutici e diagnostici. Allo stato attuale siamo titolari di cinque brevetti, di dispositivi per la diagnosi e la riabilitazione del paziente. Nel contempo ci occupiamo di analisi di segnali elettrofisiologici e di bioimmagini”.

La caratteristica del Centro Bonino Pulejo è la presenza e l’integrazione di molteplici attività (Neurorianimatoria, Neurologia, Neuropsicologica, Nutrizionale, solo per citarne alcune), abbinate ad un intervento riabilitativo articolato (logopedico, occupazionale e fisioterapico) e sostenute dall’assistenza infermieristica dotata di specifiche competenze per la stesura del progetto riabilitativo individuale.

Risonanza magnetica tre tesla, olfattometro, neurowave: sono soltanto alcuni degli esempi che pongono il Bonino Pulejo tra le strutture più importanti nel settore nel centro sud d’Italia

Sono tecniche che devono seguire di pari passo l’innovazione tecnologica – spiega Placido Bramanti, Direttore scientifico del Centro Bonino Pulejo – la Bioingegneria e le tecniche innovative sono infatti al primo posto in queste struttura perché devono adattarsi alle esigenze e ai bisogni di una crescita in fase di recupero. Tra le tecnologie più adeguate c’è la stimolazione della marcia in soggetti in coma e del recupero motorio, logomat, poi abbiamo un globo di immersione totale sotto i 5 metri per la realtà virtuale motoria e cognitiva e delle fasi di istituzione di robotica per l’esercizio dell’arto”.


Nella foto: IRCCS - Centro Neurolesi Bonino Pulejo di Messina

src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js">



anselmo madeddu, asp di siracusa, finanziamento, bando, sebastiano cantarella, telemedicina, ecografo, ecografia, muscatello, avola Manutenzione di edifici ed interventi energetici per strutture più efficienti
Finanziamenti europei per l'ASP di Siracusa: Telemedicina ed ecografi per i consultori
Leggi l'articolo
Centro neurolesi, bonino pulejo, Gaetano Cannavà, messina, IRCCS, cuore, cardiologia, screening, onlus prevencardio, angelo aliquò Progetto Screening cardiologico nelle scuole – dal 21 Aprile a Messina
Centro Neurolesi Bonino Pulejo di Messina: Screening cardiologici gratuiti nelle scuole
Leggi l'articolo
medicinali, farmaci, tumore, cancro, oncologia Lo stabilisce uno studio americano sulla percezione del consumatore medio
Buona e indispensabile se la medicina costa meno
Leggi l'articolo
molinette, torino, telemedicina, telecom italia, Giancarlo Isaia, san giovanni battista, aimonino ricauda, cardiologia, pneumologia, neurologia Innovativo servizio di telemedicina dell'ospedale torinese e Telecom Italia
Molinette, pazienti a casa monitorati con il telefono cellulare
Leggi l'articolo






Evoluzione dell'anestesia negli ultimi 10 anni. Prof. Vito Peduto
siaarti, franco marinangeli 72° Congresso Nazionale SIAARTI 2018
SIAARTI: cosa è cambiato negli ultimi anni in tema di sicurezza. Prof. Franco Marinangeli









   Giovedì 19 gennaio 2012