zeiss, UV protect, cancro, tumore, oncologia, dermatologia, palpebre, raggi UV, crema solare, viso, pelle, pterigio, fotocheratite, cataratta, OMS, oftalmologia, serotonina, occhio, occhiali, oculistica, ottico, cecità, lenti, vista, telecamera UV
ZEISS presenta i risultati di un recente studio

L'importanza di proteggere il viso e gli occhi dai raggi UV: quando la crema solare non basta




Un recente studio ha mostrato che la maggior parte delle persone non protegge in maniera adeguata la zona perioculare esponendo la pelle ai rischi derivanti dalla radiazione UV: si stima che il 5% - 10% di tutti i tipi di cancro alla pelle interessi le palpebre.


Castiglione Olona (VA), 19 Aprile 2019

È da anni che sentiamo i consigli e le raccomandazioni degli specialisti sull’importanza di applicare con cura la crema solare su tutta il corpo per proteggerci dai raggi solari, non sono quando andiamo al mare, ma anche in montagna e in città. È però importante prestare attenzione a come applichiamo la crema, in particolare in zone delicate come viso e collo, più predisposte all’insorgenza di arrossamenti e patologie più serie come il cancro alla pelle: si stima infatti che circa il 5% - 10% di tutte le tipologie di tumori alla pelle interessi le palpebre.

Per capire se effettivamente il viso viene protetto correttamente, l’Università di Liverpool ha studiato il modo in cui le persone applicano la crema solare. I ricercatori hanno utilizzato una speciale telecamera UV e, grazie a uno speciale filtro e dell’illuminazione, sono riusciti a visualizzare le aree in cui era stata applicata la crema protettiva, che apparivano di colore nero. Al contrario si è notato che le zone intorno agli occhi rimanevano spesso più chiara rispetto alle altre parti del viso. Gli studi e i dati raccolti hanno quindi confermato che l’area perioculare non era protetta e rimaneva quindi direttamente esposta alla luce solare e e quindi alla pericolosa radiazione UV.

Naturalmente, un’eccessiva e prolungata esposizione ai raggi UV può danneggiare non solo la pelle, ma anche gli occhi, soprattutto se non protetti con occhiali da sole o occhiali da vista con lenti UVProtect®. Le patologie derivanti dall’esposizione ai raggi UV sono: fotocheratiti (infiammazioni della cornea), pterigio (crescita anomala della congiuntiva) e cataratta. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) circa il 20% di tutti i casi di cataratta è causato o aggravato dalle radiazione UV. Inoltre, si stima che il 48% dei casi di cecità nel mondo sia causato dalla cataratta.

 

Quale soluzione?

I rischi derivanti da una non adeguata protezione UV sono molteplici, ma prevenirli è possibile. Applicare la crema protettiva anche sull’area perioculare può essere un’alternativa, tuttavia è una pratica poco diffusa perché l’area interessata è estremamente delicata e il rischio che la crema entri entrare in contatto con gli occhi e crei irritazione è elevato.

Sicuramente la soluzione migliore è indossare occhiali con lenti da sole o da vista che proteggano dai raggi UV, garantendo una protezione completa non solo degli occhi, ma di tutta l’area perioculare.

Le lenti con protezione UV dovrebbero essere indossate tutto il giorno, ogni giorno, anche quando il tempo non richiede gli occhiali da sole. Infatti, le radiazioni ultraviolette sono presenti sempre, perfino quando il cielo è nuvoloso o coperto.

La tecnologia ZEISS UVProtect, integrata di serie in tutte le lenti da vista chiare ZEISS, è in grado di fornire una protezione dai raggi UV fino ai 400nm che si traduce in un una protezione totale non solo dell’area perioculare, ma anche degli occhi, come se si indossassero gli occhiali da sole.

La scelta di proteggersi adeguatamente dai raggi UV permette di godersi in totale libertà le giornate all’aria aperta e di beneficiare di tutto quello che di buono la luce solare ha da offrire. Quest’ultima, infatti, stimola la produzione di vitamina D, fondamentale per il corpo: è sufficiente esporsi poco tempo al sole per soddisfare il fabbisogno giornaliero. Inoltre, la luce solare ha effetti positivi anche sull’umore: il sole aumenta infatti la produzione di serotonina, “l’ormone del buonumore” che è responsabile, tra gli altri, del nostro benessere psicofisico.

 

Informazioni su ZEISS

ZEISS è un gruppo tecnologico leader a livello mondiale nei settori dell’ottica e dell’optoelettronica. Il Gruppo ZEISS sviluppa, produce e commercializza soluzioni per metrologia, microscopia, tecnologia medicale, lenti per occhiali e obiettivi per fotografia e cinematografia, binocoli e attrezzature per la tecnologia dei semiconduttori.

Nell’anno fiscale 2017/18 il Gruppo ZEISS, che conta circa 30.000 dipendenti, ha registrato un fatturato di oltre 5,8 miliardi di Euro nei suoi quattro segmenti: Industrial Quality & Research, Medical Technology, Consumer Markets e Semiconductor Manufacturing Technology (dati aggiornati al 30 settembre 2018).

ZEISS sviluppa, produce e distribuisce soluzioni innovative per la metrologia industriale e la garanzia di qualità, per i microscopi usati nelle scienze biologiche e nella ricerca sui materiali e per le tecnologie medicali dedicate alla diagnosi e al trattamento delle malattie nelle specializzazioni di oftalmologia e microchirurgia. Il nome ZEISS è conosciuto nel mondo anche come sinonimo di litografia ottica, strumento usato dall'industria dei chip per la produzione di semiconduttori. La domanda di prodotti a marchio ZEISS quali lenti per occhiali da vista, lenti per foto e videocamere e binoculari è in crescita.

Grazie a un portfolio in linea con le future aree di sviluppo (quali digitalizzazione, sanità e Smart Production) e grazie a un brand forte, ZEISS sta costruendo un futuro che va oltre i settori dell'ottica e dell'optoelettronica: i considerevoli investimenti dell'azienda stanno gettando le basi per la continua espansione della leadership di ZEISS nella tecnologia e sul mercato.

Il Gruppo ZEISS è presente in quasi 50 Paesi con circa 60 centri di vendita e assistenza in tutto il mondo, oltre a 30 stabilimenti di produzione e centri di ricerca e sviluppo. La sede centrale dell’azienda, fondata nel 1846 a Jena, si trova oggi a Oberkochen, in Germania. Carl Zeiss Foundation, una delle più grandi fondazioni tedesche dedicate alla promozione della scienza, è il proprietario unico della holding Carl Zeiss SpA.

Per maggiori informazioni: www.zeiss.it

src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js">



zeiss vision care, occhi, ottico, oculistica, vista, occhiali, zeiss duravision blueprotect, tecnologia, giornata internazionale della luce, digitalizzazione, raggi uv, lenti, carl zeiss ZEISS presenta 5 curiosità sulla luce blu per ricordarne benefici e rischi
Giornata Internazionale della Luce: ZEISS, 5 cose che non sapevi sulla luce blu
Leggi l'articolo
carl zeiss, occhiali, tecnologia, vista, app, zeiss uv detector, raggi UV, ottica, optoelettronica, oftalmologia, oculistica, vitamina D, raggi solari, sole, giornata mondiale della salute I consigli di ZEISS, leader a livello mondiale nei settori dell’ottica e dell’optoelettronica
Giornata Mondiale della Salute: i 5 consigli di ZEISS per godersi la vita all'aria aperta
Leggi l'articolo
zeiss, oculistica, vista, occhio, UV protect, photofusion, adaptivesun, tecnologia, ottica, optoelettronica, vision care, oftalmologia, lenti, occhiali, sole, ravvi UV, Grazie alle soluzioni vista-sole di ZEISS oggi è possibile godersi qualsiasi momento della giornata
ZEISS: come godersi il sole in totale libertà e sicurezza
Leggi l'articolo
zeiss, occhi, oculistica, oftalmologia, LightPro Technology, vista, lenti, occhiali, raggi uv, tecnologia Un substrato invisibile che offre una protezione completa dai raggi UV
ZEISS: la protezione UV non ha stagioni. Lenti da vista con tecnologia UVProtect
Leggi l'articolo






0 video correlati









   Venerdì 19 aprile 2019